giovedì 11 settembre 2008

11 Settembre e un ricordo 2006 !




Novembre 2006 !
New York...un nome un Mito per tanti pure per noi...!
Noi New York la abbiamo visitata gia in passato ma non come in questo Novembre 2006.
In occasione della New York City Marathon a cui io ho partecipato, abbiamo deciso di permanere una settimana e godersi tutta la città e i suoi musei.
In Autuno questa città ha un fascino particolare, suggestivo, incantevole, meravigliosamente colorato! Freddo si ma caldo nei suoi colori, che vanno dall'arancio al giallo al marrone e verde, un susseguirsi di colori naturali e sorprendenti.
New York una metropoli, che ha il sapore di una città vivibile, viva energica. Una città da vivere a pieno !
In quella settimana abbiamo potuto godere di giornate bellissime, Cielo azzurro, e nubi bianche, che si intrecciavano con i colori, grigio dei grattacieli di Manhattan, il giallo dei taxi, i colori scintillanti delle luci al neon, dei negozzi con le loro vetrine sempre colme di tutto quello che cerchi !
New York sa essere una città Romantica, con il suo Ponte di Brookyn rivestito da un pavimento in legno, dove ti godi tutto lo splendore dello Skyline, dove seduti su di una panchina respiri l'aria fresca dell'Oceano che passa di li.
New York ti regala musei spettacolari, inverosimilmente immensi.
New york è teatro, è divertimento puro, è SPORT.
In quell'occasione abbiamo assistito ad una partita di Basket: New York contro San Antonio, il Medison Square Garden è immenso, spettacolo della tecnologia. Anche assistere a quella partita è stato emozionante, li non ci sono tifoserie esasperate, ma solo tifosi divertiti e felici.
New York è la zona Universitaria, Greenwich Village, è la Statua della Libertà a Staten Island, è Ground Zero dove tante persone hanno perso la vita per dei terroristi. E' Rokfeller Center, con le sue vie sempre all'ombra dei giganteschi grattacieli. E' Soho con i suoi caratteristici negozi, è China Town, Little Italy, la 5à avenue strada incredibilmente affollata e transitata da Limousine lunghissime.
New York è ristoranti, dove trovi di tutto, e mangi pure bene con pochi dollari.
E' Central Park con i suoi alberi enormi, stracolmi di foglie ingiallite e rossastre, che ti annunciano l'arrivo dell'Inverno. Qui in questo parco tutto appare inreale, perchè non ti immagini che fuori ci siano tutti quei grattacieli e tutta quella vita frenetica, non ti immagini che in questa città ci sia un polmone così grande da perderti !
New York è la Maratona: io ero lì a correrla insieme a 38000 persone, ero a correrla per la mia passione primordiale, la maratona di new York è un qualcosa che ti rimane dentro e non ti lascia più, è come il primo amore: non si scorda mai !
New York per noi è la città più bella al mondo, e il suo ricordo rimarrà sempre indelebile nella nostra mente !
Oggi in questo triste giorno New york rimane comunque una meravigliosa città che vive ma che non dimentica !

3 commenti:

SIGHI ha detto...

Bellissimo racconto!per un'attimo sono stato lì, mi aggiungo al ricordo.
P.S. le salite mi hanno sempre affascinato..da noi il Limbara è solo 1362 metri ma è quasi la cima più alta. L'Abetone se per caso dovessi passare di lì lo farei senz'altro.

Francarun ha detto...

Bellisima città.
La vostra cime è come l'Abetone da noi a Pistoia, ma abbiamo monti anche più alti !

SIGHI ha detto...

Grazie, sarà difficile ma sei stata gentile. anche a nome dei sardi che vedranno il commento sul mio Post.