domenica 5 aprile 2009

Un tranquillo week-end di sana follia!



Tutto è iniziato sabato sera, quando abbiamo deciso di andare a festeggiare la buona riuscita della maratonina, presso una pizzeria di San Felice. Inutile dirvi che abbiamo mangiato come sfondati, ma soprattutto bevuto come bavaresi nel deserto (Le birre evaporavano all’istante). Alla N birra, Gianni se ne viene fuori con un’idea tanto geniale quanto pazza: partire a tutto foo nella gara del giorno seguente (il Ghibellino), per mettere paura ai top runners.
Le poche tracce di sangue che circolavano nell’alcol, non sono servite ad apportare la dovuta dose di ossigeno al cervello, per farlo ragionare correttamente quindi…. L’idea è parsa davvero geniale a tutti!
L’indomani (cioè oggi) alla partenza, molti di noi denunciavano ancora uno stato di semi incoscienza. In altri invece, si insinuava un barlume di lucidità, tale da applicare un quantomeno parziale revisionismo all’idea originaria (Io e Denis in particolare).
Sta di fatto che allo sparo siamo tutti in prima fila con gli occhi della tigre, pronti a scatenare l’inferno.
BANG!!!!!!!!!!!!!!!
E’ una carneficina!
Volano scarpe, gambe, incisivi e premolari… La battaglia delle Termopili era una partita a subbuteo in confronto... Dalla bolgia emergono Gianni e Claudio piazzando uno scatto micidiale in faccia a tutti e andando ad inseguire il basito cameraman della televisione, che si vede costretto ad ordinare alla macchina di accelerare. Più prudenti io e Denis guidiamo il gruppo dei migliori fino al primo chilometro, quando d’improvviso la vergogna ci assale, facendoci rientrare nei ranghi.
Il resto della corsa è proseguito con regolarità, tra salsicce, fatica e risate; come sempre quando affrontiamo una gara insieme a tutta questa allegra brigata, allietata dalla dolce presenza delle nostre bellissime ragazze, che tutto il mondo podistico ci invidia.
Mille ancora di questi giorni al CAI, e GRAZIE a tutti, compresi gl’ineccepibili organizzatori dell’evento che ci hanno sopportato.

10 commenti:

Ezio ha detto...

mi dissocio...sono del Cai ma ste cose non le faccio.....SCHERZAVO!!!!! ci sarei voluto stare! alla fine anche uno sgambetto ci stava bene...TROPPO?...e vabbe' ma noi siamo Caini....!

Danirunner ha detto...

Ma quanti ottani ha la birra dalle vostre parti!!!

Lucky73 ha detto...

Grande Franca! Alla fine il vero obbiettivo primario è il divertimento!!!!

Marco Bucci ha detto...

A Franchi'...sicuri che non eravate ancora brilli ?!?
Pensa che qui anche volendolo non lo puoi fare... i negretti che vincono qui corrono a 3.00 al km sin dall' inizio.... giusto 100 metri je puoi sta' dietro... e dopo scoppi come un sacchetto de carta !!
Comunque idea bellissima.... io avrei pure fatto un urlaccio ed un abbaio alla mastino ai primi...!!!!

marco ha detto...

ragazzi il racconto è di casper...
e chì altrimenti più fuori di testa
di lui!!
figaro

mastro ha detto...

Avete trovato la gara giusta x partire a foo.. La birra non era ancora smaltita vero!

Alvin ha detto...

Spettacolo, emozioni che solo la corsa e gli amici di corsa, ti possono dare...

Claudio ha detto...

Stamattina è stata una grande gara..bella impegnativa e divertente!! è proprio bello aver partecipato in questa maniera...oltre a godersi di più l'attività fisica,ti gusti proprio il bello dello stare in compagnia..
bello bello bello...

Francarun ha detto...

Io mi sono divertita da matti, e Casper è uno scrittore perfetto, troppo ganzo...io ho degli amici da invidia...siamo un gruppo troppo forte, spensierato e bellissimo, con la voglia di sater insieme e soprattutto di ridere e sorridere ! Questo è il CAI di Pistoia e scusate se è poco !

Anonimo ha detto...

cari amici volevo solo ribadire i complimenti a tutti per il bel gioco di squadra che inevitabilmente ha fatto si che ci divertissimo da matti.
volevo comunque evidenziare che è stata una simpatica cosa goliardica e non abbiamo ostacolato nessuno dei top runners che probabilmente non ci hanno nemmeno considerato, anche perchè con il nostro scatto spropositato abbiamo creato il vuoto dietro di noi quindi non abbiamo sfiorato nessuno.
incredibile la cordata casper dennis che dopo 600 metri ci ha superato portando casper a passare primo davanti al primo km, sensazionale, peccato che ne rimanevano ancora 20.
scherzi a parte anzicche fare il mio inutilescatto alla bolt alla fine abbiamo programmato di farlo all'inizio eì stato bello anche se per poco provare l'ebbrezza di essere batti strada con l'auto davanti con il cameramen nel bagagliaio che ci riprendeva, e anche se ho provato a fare il serio 20 secondi inevitabilmente ci veniva da ridere.
in ogni caso il proseguo è stato ancora più divertente e fra salsiccia e canti non ci siamo quasi accori di arrivare alla fine.
grazie a tutti ci siamo divertiti ma cercando di non disturbare nessuno. a presto alla prossima "mattata"

gianni