martedì 28 aprile 2009

Padova contro tutto e tutti !


Il nostro portafortuna NICCOLO' !


Gli insostituibili Stefano e Gianni !

Le Caine: Franca, Monica Cristina !

La nostra missione è cominciata tre mesi fa con la sfiga che ci ha perseguitato dall'inizio alla fine, prima con l'influenza duratami 20 giorni, poi la gamba addormentata, poi il colpo della strega, poi ancora la gamba soporifera, e quando ho saputo cos'era ormai ero alla fine dell'allenamenti....che costantemente anche se con degli stop di alcuni giorni forzati siamo riuscite a eseguire, la prima preparazione da me ideata e la cavia Cristina al mio fianco, sembra abbia funzionato. Anche Cri proprio l'ultima settimana ha accusato un forte dolore all'inguine che l'ha fermata per tutta la settimana fino a domenica, Quando......!

Organizzazione per questa maratona Podovana impeccabile, gli organizzatori, Stefano e Gianni hanno saputo farci passare un fine settimana davvero fantastico ! 
Questo lo sapete, ci siamo ritrovati all'Expò, con gli amici blogger, poi cenetta in un ristorante bellissimo ad Abano Terme dove abbiamo mangiato da 10 !
La mattina ritrovo con la cri per la colazione giù in albergo, tre panini con la marmellata, una fetta di crostata, una banana, un succo, e la Cri pure una pasticca di cortisone per il dolore all'inguine. Si prende poi la navetta che attraverserà tutto il percorso della maratona e qui sale su Uscuro di Roma, quattro chiacchere e si scende, siamo arrivati !
Vedelago...booo ma io di laghi un ne vedo, è stata la mia prima battuta....Al deposito borse si trova i blogger della foto del post precedente, due risate foto di gruppo, e l'urlo : A TUTTO FOO ! E via a consegnare le sacche !
Si entra nelle grigle, ma li è un gran marasma, si entra tutti insieme, ma allora il che me l'hanno dato a fare il numero basso se poi s'entra tutti uguali ? BOOOO !!
Le tre CAINE si incamminano per la partenza che ci vede piuttosto in fondo, tipo servizio scopa ! Ma che ce frega tanto un si deve mica partire a razzo noi ! Lo sparo e via si parte. Controllo subito che la Cri stia bene, mettiamo subito un ritmo tranquillo 5,30 al km per poi aumentare dopo 4 km e da li si decide per un passo a 5....5,05 al km. Sembra che tutto vada bene la mia gamba regge, la Cri sta bene ! Si passa il primo paesino con gli sbandieratori e dei personaggi vestiti medievali, bellissimo passaggio, qui acceleriamo un po ma il passo mi pare un po ardito quindi freno le gambucce della Cri che sembrano unte ! Ai ristori ci fermiamo sempre, camminiamo 50 metri e poi si riparte, questo è quello che avevo programmato per affrontare la Prima maratona della Cri. Al 22° km ci sono i Paparazzi ????? Gianni e Stefano con Niccolò ci aspettavano li, e appena ci ha viste Gianni con la fotocamera ci è corso davanti e ci fotografava come fossimo delle dive e ci incitava a squarciagola....è stato forte un momento esilarante da avanspettacolo.  Avevamo con noi solo un carbogel, perchè abbiamo pensato di mangiare della frutta lungo il percorso per non rischiare brutti inconvenienti intestinali, ma al 28° km la mia pancia comincia a brontolare, e dirmi : "o bellina bada un poinino se tu ti fermi che devo scaricare la merce !" Quindi vedo un camion e li mi infratto per scaricare la merce indesiderata, intanto la Cri prosegue e da li in poi non saremo più insieme lei avanti io dietro. Al 32° km Ritroviamo ancora Gianni che ci fotografa e Stefano che ci incita, avranno fatto 20 km per seguirci e immortalarci ! Dopo un km la pancia ribrontola..."o porca miseriaccia cane o che banda è....la sfiga, è lei,  il nemico di Batman si fa sentire dinuovo , ora basta mi sarei belle e che divertita !" Pit Stop dinuovo, riparto e qui incontro Fabio Bachini che avevo gia superato alcuni km prima, accelero un po, ma non troppo per non rischiare di schiantare.....Il percorso qui diventa un po monotono, ed è qui che i pensieri si sono fatti avanti, ho ripensato a tutte le disavventure capitatemi, alla Cri che pensavo al traguardo con la sua prima medaglia al collo, e la soddisfazione di averla portata a terminare la sua Prima impresa. Ho pensato che io sono davvero forte, mi sono resa conto della tenacia che ho e mi sono stupita e inorgoglita, mi dicevo:" Franca sei forte ,sei mitica, sei insuperabile !" mi davo coraggio perchè li da sola contro tutto c'ero solo io, e dinuovo un crampo allo stomaco mi fa fare un'altro Pit Sop, riparto consapevole ormai che avevo perso tanti minuti, ma che importa, io ero li ero a correre la mia nona maratona, ero li passo dopo passo, sentivo le mie scarpe che rintoccavano, non erano silenziose come all'inizio, sentivo la fatica arrivare ! 38° km vedo in lontananza la Cri che sta rallentando, mi dico: "No Cri no, vai vai, non mollare sei arrivata.....!" ho aumentato il passo per raggiungerla e li ho visto che non ce la faceva più, era piena di dolori, sofferente ma la sua tenacia non l'ha abbandonata, io ho proseguito per la mia strada con un'occhio dietro la nuca per vegliare su Robyn. Arrivano gli ultimi 2 km qui ormai tutto è passato, le gambe non le sento più, le braccia mi si stanno infomicolendo, la testa mi gira, non capisco più dove sono e cosa faccio, vedo tanta gente che grida applaude, è un'emozione grande la mia, è un'emozione che mi travolge, ogni volta sento dentro di me la maratona, si io la sento la vivo come fosse parte di me. Allungo il passo gli ultimi 800 metri è in caos totale, vedo i palloni, vedo il display, le mie gambe sembrano volare, e io sto volando verso il traguardo e verso la vittoria contro il nemico sfiga che mi ha tenuto compagnia fino all'ultimo metro. Qui c'è dinuovo Gianni e Stefano che mi immortalano mentre taglio il traguardo. Alzo le braccia al cielo e dico.......Fanculo SFIGA ! Crono 3h,46,34....il mio crono 3h,45,27.
Poi il pensiero è rivolto alla Cri che cerco di ritrovare ma non mi fanno tornare indietro e allora la aspetto all'arrivo, ero in ansia, ma sapevo che sarebbe arrivata e infatti eccola arriva, stremata ma felice, il crono 3h,52 il suo 3h,51.
La prima maratona di Robyncri è portata a termine ora la attende un'altra avventura che comincerà appena si è rimessa dall'infortunio. E' mia grande soddisfazione ora che ripenso a tutto, che pur contro tutto siamo riuscite a correre sotto le 4h, non credevo andasse così quindi per me una vittoria ! La mia amica ormai fa parte di me è parte della mia vita e il bene che gli voglio lo sento ogni giorno di più, ora più che mai siamo unite, unite da una colla chiamata MARATONA !
La nostra terza Eroina la Monica ha chiuso anche lei in 4h15 minuti, è stata brava anche perchè per lei è la seconda maratona !
Un plauso ai nostri MARITI che ci hanno sostenute coccolate e incoraggiate sempre in ogni momento, hanno fatto si che tutto filasse liscio per noi, addirittura all'arrivo ci hanno accolte con una rosa rossa per una, non è da tutte avere mariti così. Siamo fortunate !
Torneranno nuovi nemici ma come sempre sapremo dare battaglia a chiunque si faccia avanti....! 
Alla prossima avventura...Pistoia Abetone !


21 commenti:

Marco ha detto...

O Franchinaaaa!!!! O che tu fai???
Vieni nel nordest per concimare????
:-D

Complimenti al dinamico duo!!! Ora anche Padova dorme sonni tranquilli!!!
(e le messi crescan rigogliose!!!!)

Fatdaddy ha detto...

Riavvolgiti nelle tue pipistrellesche ali e goditi il meritato riposo della guerriera invincibile, contro tutto e contro tutti!
Grandissima Frà!

GIAN CARLO ha detto...

Purtroppo la fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo.
Comunque siete state 3 protagoniste di assoluto rilievo.
Il futuro è sempre dalla vostra parte.

casper ha detto...

Bel lavoro guerriere!
La maratona, comunque la si concluda, è sempre un'esperienza bellissima. Veine subito voglia di rifarne un'altra...
Sono molto felice per voi, riposatevi e ripartite per il prosieguo della stagione.

Ezio ha detto...

Orgoglioso di essere Caino. Tre compagne di squadra fortissime e con margini di miglioramento inimmaginabili. Per Amsterdam mi tocca allenarmi bene...l'esame e' uno di quelli tosti. Grande Franca sei un mito per tutti noi.

innovatel ha detto...

Brave ragazze :) Franca ... la prossima volta ... ascolta quello che mi consigli però ... io l'imodium l'ho preso ... e posso dire che non ho avuto problemi ... poi lo "scarico" della maratona l'ho fatto tutto la sera a casa e ieri al lavoro :D

albertozan ha detto...

3 caine furiose e con enormi possibilità di fare sempre meglio! Complimenti...certo che venire fino in Veneto a fare certe cosette..;-))

Ribichesu Davide ha detto...

Bravissime!! dai mettila così, la sfiga vi stà rendendo più forti!!, però ora basta..spero vada tutto bene e non vedo l'ora di leggere della Pistoia Abetone!! complimenti di nuovo! ciao

Daniele ha detto...

Bravissime!!! A dispetto di tutto… E migliorerete ancora! Complimenti!

Lucky73 ha detto...

+ forte della sfiga
+ forte del dolore
+ forte della tecnologia
+ forte e BASTA!

Questa è Franca!

Francarun ha detto...

Voglio ringraziervi tutti quanti per la vostra vicinanza e il vostro tifo per me, che ho sentito vivo dal primo km in poi...grazie davvero a tutti amici cari !

the yogi ha detto...

beh, non posso che complimentarmi! :) magari ad amsterdam correremo insieme, sempre che ti stia dietro....

Tosto ha detto...

Ragazze siete state grandi.

Franca mi sono piaciti i passaggi del tuo racconto in particolare, quello dello scarico dietro al camion esilerante e poi "Il percorso qui diventa un po monotono, ed è qui che i pensieri si sono fatti avanti, .... Franca sei forte ,sei mitica, ..."
Che è la classica cosa che accade a tutti, immergerci nei nostri pensieri e poi incitarci.

Alla grande continuate così

Marco Bucci ha detto...

BRAVEEE !!!!

mastro ha detto...

Lo sapete a preparare una maratona gli inprevisti ci sono,ma voi li avete superati alla grande!!!!!!!!

Alvin ha detto...

E quando tu ci metti l'accento toscano in quel che scrivi mi fai sbellicare...
Su Vedelago senza il lago poi...

Brava Franca, vedrai che la sfiga ti molla, ha capito che contro BatFranca non c'è trippa per gatti!

franchino ha detto...

Brave ragazze!

Anonimo ha detto...

Non credevo ne di poter correre e ne tanto meno di finire la maratona quel giorno. I primi 8 km li ho sofferti poi il dolore e' un po' passato. Mi dicevano che la crisi viene prima o poi, infatti al 28 e' arrivata ma l'ho superata perche' ha prevalso il dolore all'inguine (dovuto ad una infiammazione del nervo femorale) che in tutta la maratona non mi ha mai dato tregua. Purtroppo poi negli ultimi 8 km il dolore e' aumentato ed e' li che e' inizizta la maratona...ero sola che lottavo contro il pensiero che mi diceva FERMATI non ce la faccio piu!Poi finalmente il meritato traguardo , e li mi sono messa a piangere, un po' dal dolore e un po' dalla felicita. Grazie Franca per avermi portata a fare questa meravigliosa esperienza. Siamo forti. Quando la prossima? Baci ROBINCRI

eli ha detto...

grandiiii :D

bressdicorsa ha detto...

BRAVISSIME E SOPRATTUTTO BELLE DENTRO...E FUORI

uscuru ha detto...

comunque e nonostante tutto GRANDI!!!